fbpx

La terapia Twist

La salute del nostro corpo, che si manifesta con uno stato di benessere psico-fisico, è intimamente collegata all’armonioso funzionamento delle sue strutture energetiche. Tale funzionamento è di tipo adattativo: il corpo è sottoposto a stimoli di vario tipo e cerca sempre di trovare il miglior equilibrio per fronteggiare ogni nuova situazione. Tuttavia condizioni particolarmente difficili (quali traumi o malattie croniche) spesso danneggiano l’integrità della struttura energetica. A lungo andare, i problemi che dapprima riguardavano il solo sistema energetico si manifesteranno quindi a livello fisico o emozionale. Se ne deduce che la patologia di qualunque natura non è altro che un danneggiamento della spirale energetica che si manifesta a livello psico-fisico.

La terapia Twist nasce dalla Teoria della Triorigine

Il Professor Park Jae Woo ha elaborato la Teoria della Triorigine che individua quattro forze fondamentali. Lavorando sinergicamente esse consentono ogni tipo di esistenza.
Queste forze sono: Hetero (che rappresenta l’istinto al cambiamento), Homo (che contrasta il cambiamento e vorrebbe ritornare nel Mondo Zero), Neuto (che rappresenta la connessione con il Mondo Zero che incarna l’Origine di tutto, la Perfezione) e Neutro (la forza armonizzante che media fra gli opposti istinti di Hetero e Homo consentendo così l’armonia dell’esistenza).

Sulla base di queste quattro forze si cataloga ogni tipo di fenomeno. Il Professor Park Jae Woo ha fornito anche la classificazione dei Sistemi Energetici dell’Uomo sulla base del modello della Triorigine.
Essa distingue quattro tipi di sistemi: i meridiani (di pertinenza della forza Hetero), i chakra (appannaggio della forza Homo), il sistema a diamante (correlato alla forza Neuto), il sistema energetico a spirale (che è sotto il controllo della forza Neutro).

Principio di funzionamento della Terapia Twist

Lo scopo della terapia Twist è di riuscire a ripristinare il corretto funzionamento della spirale energetica. Questo ripristino condurrà, spesso nel giro di pochissimi minuti, alla scomparsa della sintomatologia. La terapia Twist viene utilizzata per fornire sollievo dal dolore improvviso nei vari distretti del corpo (come in caso di trauma) e per guarire malattie croniche, molte delle quali oggi sono difficili da trattare anche per la medicina moderna. Essa intoltre, ha ottimi risultati anche a livello metafisico, in particolare per quel che riguarda i disturbi emotivi come lo stress, i sentimenti di ansia, tristezza o paura.

Twist destro e sinistro

L’essenza della terapia Twist consiste nell’effettuazione di particolari movimenti di torsione (spiraliformi) applicati al distretto interessato dalla sintomatologia e volti al ripristino della spirale energetica danneggiata. La terapia Twist, attraverso movimenti di torsione, provvederà a intensificare una certa area del sistema a spirale, colmando il deficit dell’energia Neutro che vi si è creato.

La terapia Twist presenta un innegabile vantaggio dato dalla semplicità della sua esecuzione e dall’effetto immediato della sua applicazione. Il metodo è assolutamente sicuro, può essere applicato a tutti senza limitazioni determinate dall’età del paziente, non richiede un impegno finanziario per l’acquisto di strumenti o applicatori e dà una risposta temporale immediata. Dopo aver frequentato il seminario, chiunque può essere in grado di apprenderla e applicarla in qualunque contesto. I movimenti di torsione effettuati sulle mani, sui piedi e sulla testa sono alla base di una efficace applicazione del metodo Twist ai sistemi corrispondenza, rappresentando una tipologia combinata di trattamento estremamente popolare per la risoluzione tanto di patologie acute (cefalee, dolori addominali, traumi, ecc) che nel caso di  gravi malattie croniche (adenoidi, disfunzioni motorie, mal di schiena, ecc) e per la riabilitazione dei pazienti costretti a stare a letto.

Regole base della terapia Twist

Per una corretta applicazione della terapia Twist bisogna seguire queste semplici regole:
– tutti i movimenti realizzati devono essere confortevoli e indolori;
– l’ampiezza dell’angolo di deviazione della torsione di qualsiasi parte del corpo deve essere aumentata gradualmente, nel rispetto della capacità fisica del paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.